Zero emissioni nette: un approccio fiduciario

La sagoma di due persone sedute davanti a una porta scorrevole, che guardano degli alberi verdi

Lettera ai clienti

L’anno scorso vi abbiamo scritto che era nostra intenzione rendere la sostenibilità il nuovo standard d’investimento di BlackRock, integrandola nel nostro modo di gestire il rischio, generare alpha, costruire portafogli e seguire la stewardship degli investimenti al fine di migliorare i vostri risultati di investimento. Un impegno, questo, che nasce da una convinzione profondamente radicata: l’integrazione della sostenibilità consente di creare portafogli di investimento più resilienti e ottenere migliori rendimenti corretti per il rischio a lungo termine.

Nel 2020 abbiamo realizzato l’obiettivo di integrare i principi ESG in tutti i nostri portafogli attivi e di advisory. Con il lancio di Aladdin Climate abbiamo definito un nuovo standard per i dati e gli analytics sul clima. Abbiamo orientato il focus della stewardship degli investimenti su questioni materiali di sostenibilità e introdotto circa cento nuovi fondi sostenibili, offrendo un accesso più ampio e una maggiore scelta agli investitori. Trovate qui una sintesi delle attività che abbiamo svolto nel 2020.

A poche settimane dalla nostra lettera di gennaio, il COVID-19 ha travolto con forza il mondo intero, chiedendo un terribile tributo in termini di vite umane e danni economici che continua ancora oggi. Quando i mercati sono crollati, molti osservatori hanno pensato che la pandemia avrebbe rallentato il piano d’azione globale sul cambiamento climatico. Invece è successo esattamente il contrario. Come ha scritto Larry Fink nella sua lettera annuale ai CEO, la pandemia ha costretto la società in generale a considerare in modo più approfondito questa minaccia esistenziale.

Il 2020 è stato indubbiamente un anno storico sul fronte del cambiamento climatico: aziende, governi e investitori si sono impegnati a raggiungere l’obiettivo “zero netto”, che prevede di arrivare, entro il 2050, a un’economia in cui l’anidride carbonica prodotta non superi quella rimossa dall’atmosfera. È questa la soglia stabilita dalla scienza per mantenere il riscaldamento globale ben al di sotto di 2°C.

L’anno scorso Cina, Unione europea, Giappone e Corea del Sud hanno assunto importanti impegni verso questo obiettivo e la settimana scorsa gli Stati Uniti sono rientrati negli Accordi di Parigi. Un numero sempre più elevato di regolatori finanziari sta rendendo obbligatorie le informative sul rischio climatico, le banche centrali eseguono gli stress test per il rischio climatico e i responsabili politici di tutto il mondo stanno collaborando per realizzare obiettivi climatici comuni. 127 governi, responsabili di oltre il 60% delle emissioni mondiali, e più di 1.100 società, stanno ormai prendendo in considerazione o implementando l’impegno verso la neutralità carbonica.

Questi cambiamenti avranno conseguenze enormi per gli investitori. L’anno scorso scrivevamo di come gli investitori fossero sempre più consapevoli che il rischio climatico è il rischio di investimento, e che questo avrebbe comportato una notevole riallocazione dei capitali. Ma siamo anche convinti che la transizione climatica rappresenti un’opportunità di investimento storica. Il mondo si sta muovendo verso la neutralità carbonica, e nel migliore interesse dei propri clienti BlackRock vuole essere alla guida di questa transizione.

 


L’impegno di BlackRock verso la neutralità carbonica

BlackRock si impegna a sostenere l’obiettivo di zero emissioni nette di gas a effetto serra entro il 2050. Stiamo compiendo i passi necessari per aiutare gli investitori a preparare i portafogli per un mondo a emissioni zero, anche cogliendo le opportunità create da questa transizione. Principali attività previste per il 2021:

Misurazione e trasparenza

  • Pubblicare una metrica di allineamento delle temperature per i nostri fondi azionari e obbligazionari pubblici, per tutti i mercati con dati sufficientemente affidabili
  • Pubblicare la percentuale dei nostri asset in gestione che sono al momento allineati all’obiettivo di zero emissioni nette e annunciare un obiettivo intermedio relativo alla percentuale dei nostri investimenti che sarà allineata al target di zero emissioni nette entro il 2030, per i mercati con dati sufficientemente affidabili
  • Attraverso lo sviluppo accelerato di Aladdin Climate, aiutare un maggior numero di investitori a gestire e realizzare i propri obiettivi climatici tracciando le traiettorie dei portafogli di investimento verso lo zero netto, contribuendo a catalizzare dati e metriche climatiche sempre più solide e standardizzate per servire meglio il settore

Gestione degli investimenti

  • Integrare gli effetti del cambiamento climatico nelle nostre ipotesi sui mercati dei capitali, fondamento della costruzione dei portafogli di BlackRock
  • Attuare un “modello a maggiore scrutinio” nei nostri portafogli attivi come quadro di riferimento per gestire i titoli che presentano un rischio climatico significativo
  • Aiutare i clienti a beneficiare delle opportunità create dalla transizione energetica, che spaziano dagli investimenti nelle auto elettriche all’energia pulita, fino all’edilizia abitativa efficiente sotto il profilo energetico
  • Lanciare prodotti di investimento con obiettivi espliciti di allineamento delle temperature, compresi prodotti in linea con l’obiettivo di zero emissioni nette

Stewardship

  • Usare la stewardship degli investimenti per assicurare che le società in cui investono i nostri clienti mitighino il rischio climatico e prendano in considerazione le opportunità offerte dalla transizione verso la neutralità carbonica
  • Chiedere alle società di divulgare un piano aziendale compatibile con l’obiettivo di limitare il riscaldamento globale ben al di sotto di 2°C, in linea con lo scopo di arrivare a zero emissioni nette di gas a effetto serra entro il 2050
  • Rendere sempre più rilevante il ruolo del voto sulle proposte degli azionisti nelle nostre attività di stewardship sulla sostenibilità

 


L'avvento dell'economia a zero emissioni nette

La transizione verso l'impatto zero ridefinirà profondamente l'economia globale. In questo episodio di BlackRock Bottom Line, Jessica Tan, Head of Corporate Strategy, illustra le implicazioni di questa transizione per gli investitori, le aziende e la società.

Un cambiamento immane e sempre più rapido

L’anno scorso abbiamo espresso la convinzione che il mondo fosse alle soglie di un cambiamento immane, ossia una riallocazione fondamentale dei capitali verso gli investimenti sostenibili. Nel 2020, questo cambiamento ha iniziato a prendere forma. Da gennaio a novembre 2020 gli investitori in fondi comuni ed ETF hanno investito globalmente $288miliardi in prodotti sostenibili, con un incremento del 96% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.1

Questo passaggio sempre più evidente agli investimenti sostenibili è il risultato di una serie di fattori, in particolare il miglioramento dei dati sulla sostenibilità, una gamma più ampia di soluzioni di investimento sostenibile e il crescente consenso sulla sostenibilità come driver costante dei rendimenti. Questo processo sta alimentando una riallocazione globale dei capitali verso società più sostenibili che è destinata a proseguire per anni, a tutto vantaggio degli investitori che saranno pronti a prendervi parte.

Nel corso del 2020, l’81% di una selezione globalmente rappresentativa di indici sostenibili ha sovraperformato i rispettivi indici originari.2 Questa sovraperformance è apparsa ancora più pronunciata durante la recessione del primo trimestre, dimostrando ancora una volta la resilienza dei fondi sostenibili osservata in occasione di fasi recessive precedenti.3 I rendimenti degli investimenti potranno anche oscillare in determinati periodi, ma ciò contribuisce a sfatare il pregiudizio che investire sostenibilmente significhi ridurre i rendimenti.

Questa nuova interpretazione dell’investimento sostenibile e il crescente interesse globale per la neutralità carbonica preannunciano una profonda trasformazione dell’economia nei prossimi decenni. Una trasformazione che ha profonde implicazioni per voi, nostri clienti, e noi ci impegniamo a essere vostri partner d’elezione per fornirvi i dati, gli strumenti, le strategie e gli approfondimenti necessari per affrontare la transizione. Questa lettera riguarda in particolare le nostre iniziative legate al clima, ma continuiamo ad approfondire le nostre capacità nell’intera gamma delle questioni di sostenibilità.

L’impegno di BlackRock verso la neutralità carbonica

Poiché l’economia globale è oggi un’economia a uso intensivo di carbonio, anche i portafogli degli investitori più diversificati – compresi, nel complesso, i portafogli dei clienti di BlackRock – sono tuttora ad alta intensità di carbonio. Questo non potrà cambiare da un giorno all’altro, e il portafoglio complessivo di BlackRock sarà necessariamente soggetto alle decisioni di investimento dei nostri clienti, tuttavia notiamo un crescente interesse globale verso la neutralità carbonica. Nel migliore interesse dei propri clienti, BlackRock vuole essere alla guida di questa transizione. Le nostre attività per aiutarvi a raggiungere questo obiettivo rientrano in tre ampie categorie: misurazione e trasparenza, gestione degli investimenti e stewardship degli investimenti.

Misurazione e trasparenza

Un nostro recente sondaggio, rivolto a investitori che rappresentano $25.000 miliardi di patrimonio gestito, ha rivelato l’intenzione prevalente di aumentare l’allocazione agli investimenti sostenibili, anche se gli intervistati ritengono che la mancanza di dati di qualità rappresenti il maggiore ostacolo in questa direzione. Gli investitori chiedono dati e misurazioni migliori per comprendere come sono posizionati i loro portafogli per la transizione energetica.

Informative relative all’allineamento delle temperature e alla neutralità carbonica

Gli investitori possono giudicare il livello di preparazione di un portafoglio alla transizione energetica e definire l’allocazione degli investimenti secondo i propri obiettivi in termini di neutralità carbonica, solo se comprendono i percorsi di transizione dei loro portafogli.

Oggi, BlackRock pubblica i dati relativi alla media ponderata dell’intensità di carbonio, in linea con le raccomandazioni TCFD, per oltre $2.000 miliardi di ETF iShares e fondi comuni BlackRock. Siamo tuttavia consapevoli che le attuali metriche sull’intensità di carbonio non forniscono il quadro completo di come sia posizionato un portafoglio per adattarsi alla transizione globale verso la neutralità carbonica, per esempio il suo “allineamento delle temperature”.

L’allineamento delle temperature misura la variazione della temperatura globale coerente con le partecipazioni di un portafoglio utilizzando metodologie in continua evoluzione, basate sulle ultime ricerche e sui dati più aggiornati specifici per particolari settori e regioni. BlackRock ha contribuito ampiamente all’approfondimento di questi aspetti, in collaborazione con altre società di asset management e partner come la TCFD.

Aiutando gli investitori a comprendere il percorso di decarbonizzazione degli investimenti, queste informative svolgeranno un ruolo sempre più importante nelle decisioni di asset allocation. Per fornire ai nostri clienti queste informazioni essenziali, e migliorare la disponibilità pubblica di dati sull’attuale traiettoria climatica mondiale, ci impegniamo a divulgare le seguenti informative nel 2021 per tutti i mercati con sufficienti dati affidabili, fermo restando che le metodologie relative all’allineamento alla neutralità carbonica sono in continua evoluzione:

  • Pubblicazione di una metrica di allineamento delle temperature per i nostri fondi azionari e obbligazionari pubblici
  • Collaborazione con i provider di indici per pubblicare l’allineamento delle temperature dei principali indici di mercato
  • Pubblicazione della percentuale delle partecipazioni obbligazionarie e azionarie dei nostri clienti attualmente allineate all’obiettivo di zero emissioni nette
  • Annuncio di un obiettivo intermedio relativo alla percentuale dei nostri investimenti che sarà allineata all’obiettivo di zero emissioni nette entro il 2030

Aladdin Climate

Gli investitori necessitano di migliori strumenti e tecnologie per calcolare e comprendere più facilmente l’allineamento delle temperature e il rischio climatico. Per rispondere a questa esigenza stiamo mettendo a punto Aladdin Climate, l’applicazione che andrà a integrare Aladdin, la tecnologia di gestione del rischio leader di settore, con un’ampia gamma di dati sul rischio climatico, rischio di misurazione e capacità di implementazione. Grazie allo sviluppo di Aladdin Climate, potremo aiutare un maggior numero di investitori a gestire i propri obiettivi climatici misurando l’impatto dei rischi fisici sul portafoglio, come ad esempio gli eventi metereologici estremi, o di transizione, come l’impatto dei cambiamenti nelle politiche, nelle tecnologie e nelle questioni energetiche. Con il tempo, questo permetterà agli investitori di calcolare i valori "aggiustati per il clima" a livello di singoli titoli e del portafoglio, tracciare la traiettoria di un portafoglio verso zero emissioni nette e identificare meglio i rischi climatici e le opportunità. La nostra aspirazione è che Aladdin Climate definisca lo standard per tutti i dati, i modelli di rischio climatico e i processi che traducono la scienza del clima in rendimenti di portafoglio.

Gestione degli investimenti

Stiamo compiendo una serie di passi per migliorare la nostra piattaforma di investimento e aggiornare gli strumenti di gestione del rischio. Ogni passo sarà animato da una ricerca rigorosa finalizzata a definire in che modo, nello specifico, gli insight sul cambiamento climatico possono contribuire a determinare i rendimenti finanziari.

Integrare le considerazioni sul clima nelle ipotesi sui mercati dei capitali di BlackRock

Oggi, pochi analisti finanziari includono gli effetti del cambiamento climatico nelle loro proiezioni economiche e nelle aspettative di rendimento. Crediamo che questo non riesca a delineare un quadro accurato del futuro. Quest'anno BlackRock ha implementato una serie di ipotesi sui mercati dei capitali, ovvero stime di rischio e rendimento a lungo termine per integrare considerazioni sulla questione clima. Alla base delle nostre CMAs, fondamenta dei portafogli che costruiamo e implementiamo per conto dei nostri clienti, c’é la convinzione che evitare con successo i danni del cambiamento climatico aiuterá a guidare la crescita economica e ad offrire agli investitori migliori rendimenti. Esaminando l’intensitá delle emissioni di carbonio e altri criteri di misurazione, inclusi nelle nostre CMAs, crediamo che la transizione premierá le aziende, i settori, le regioni che si adegueranno, mentre penalizzerá gli altri, creando opportunitá per gli investitori. Le questioni di sostenibilità non sono più un aspetto che si possa considerare dopo aver preso le decisioni di investimento strategiche: al contrario, crediamo che esse siano indispensabili proprio per prendere le decisioni di investimento, motivo per cui le abbiamo integrate nel nostro processo di formulazione del portafoglio.

Attuare un “Modello a maggiore scrutinio” per gestire le esposizioni nei portafogli attivi

Ci aspettiamo che gli emittenti in cui investiamo per conto dei nostri clienti gestiscano adeguatamente la transizione globale verso un’economia a zero emissioni nette: molte società si stanno preparando attivamente a questa evoluzione, ma quelle che non seguono la giusta direzione rappresentano un rischio per i portafogli dei nostri clienti. Sulla base del nostro framework a maggiore scrutinio per l’integrazione del rischio di sostenibilità nel processo di investimento attivo, e sfruttando l’intera gamma di strumenti di gestione del rischio a disposizione, stabiliremo un “universo in focus” di partecipazioni che rappresentano un rischio climatico particolarmente significativo a causa dei seguenti fattori:

  • Elevata intensità di carbonio attuale
  • Preparazione insufficiente alla transizione verso un’economia a emissioni zero
  • Bassa ricezione delle nostre attività di engagement sulla stewardship degli investimenti

In assenza di progressi in quest’area, in particolare se costatiamo un mancato allineamento associato all’assenza di engagement, non solo useremo il voto contro il management per le azioni degli indici che abbiamo in portafoglio, ma segnaleremo anche, nei nostri portafogli discrezionali attivi, la possibilità di uscire da queste partecipazioni in quanto crediamo che rappresentino un rischio per i rendimenti dei nostri clienti. Siamo invece convinti che le società capaci di distinguersi in termini di traiettoria delle emissioni, livello di preparazione alla transizione e governance potranno rappresentare un’opportunità per i nostri clienti.

Offrire prodotti con allineamento delle temperature e focus sul clima

Ci impegniamo a offrire ai nostri clienti un’intera gamma di capacità di investimento orientate al clima. Nel 2021 lanceremo prodotti di investimento con espliciti obiettivi di allineamento delle temperature, per consentire ai clienti di realizzare i propri obiettivi di neutralità carbonica. Siamo desiderosi di collaborare con provider di indici, modellatori di scenario ed esperti del clima per contribuire all’avvento del nuovo scenario di investimento a zero emissioni nette.

Oltre ai prodotti con allineamento delle temperature, lanceremo strategie generali basate sulla transizione verso la bassa intensità di carbonio che potranno facilmente sostituire le esposizioni agli indici ponderati in base alla capitalizzazione di mercato. Intendiamo inoltre stabilire un “obiettivo climatico” esplicito per tutti i nuovi fondi sostenibili, per esempio obiettivi di riduzione del carbonio o un orientamento verso emittenti più preparati alla transizione energetica.

Opportunità di innovazione legate al clima

Oggi l’economia continua a dipendere fortemente dai combustibili fossili, tuttavia la transizione verso un mondo a emissioni zero sta creando importanti opportunità di investimento in diversi settori, tra i quali energia, trasporti, industria, edilizia e agricoltura. Siamo già uno dei maggiori investitori al mondo in energie rinnovabili e continuiamo a lavorare per trovare nuove opportunità legate all’innovazione sul fronte climatico nei mercati pubblici e privati. Per il 2021 prevediamo inoltre di estendere le nostre capacità nelle energie rinnovabili oltre l’eolico e il solare, fino alle infrastrutture climatiche più in generale, accelerando la transizione energetica nei mercati emergenti attraverso la nostra Partnership finanziaria sul clima  con i governi francese e tedesco e tre importanti enti caritativi statunitensi con investimenti a impatto.

Consentire al cliente di scegliere

Un principio chiave del nostro approccio alla gestione degli investimenti è offrire ai clienti la possibilità di scegliere. Con gli investitori sempre più attenti ad allinearsi all’obiettivo di zero emissioni nette, la capacità di costruire portafogli maggiormente personalizzati sarà un strumento potente per soddisfare questa esigenza. Abbiamo una lunga storia di successi nella creazione di portafogli personalizzati per i clienti istituzionali e a novembre 2020 abbiamo annunciato la firma di un accordo definitivo per acquisire Aperio, società statunitense che fornisce servizi di gestione degli investimenti. Grazie a questa acquisizione, un numero molto più elevato di investitori individuali potrà accedere ai livelli di personalizzazione tradizionalmente riservati solo ai grandi clienti istituzionali. Il nostro obiettivo è riuscire, nel tempo, a offrire questa tecnologia di personalizzazione a un numero sempre più ampio di investitori individuali.

Oltre a esprimere le preferenze sulla neutralità carbonica, attraverso la personalizzazione è possibile anche integrare più profondamente i propri valori nei portafogli – valori sociali, religiosi o di altra natura. Questa capacità attinge alla nostra suite esistente di prodotti, che consente agli investitori di esprimere preferenze personali o perseguire obiettivi positivi di sostenibilità. Per esempio, attraverso i nostri ETF con screening o la nostra piattaforma Impact, che investe in imprese che affrontano problematiche sociali o ambientali come l’edilizia abitativa accessibile o in società che stanno guidando il cambiamento nelle comunità sottocapitalizzate degli Stati Uniti.

Stewardship degli investimenti

La stewardship degli investimenti svolge un ruolo chiave nel nostro modo di adempiere al dovere fiduciario di BlackRock verso i propri clienti. Le nostre attività di engagement con le società riguardano la governance e le prassi sostenibili che riteniamo possano promuovere una redditivitá duratura e di lungo termine. Gli eventi dello scorso anno hanno senz’altro rafforzato la nostra convinzione che il rischio di sostenibilità – e il rischio climatico in particolare – è il rischio di investimento, pertanto il nostro team di stewardship è sempre più attento a verificare come i fattori legati alla sostenibilità incidono sulla capacità delle società di generare rendimenti per gli azionisti.

Abbiamo chiesto esplicitamente a tutte le società di divulgare un piano aziendale che contribuisca a limitare il riscaldamento globale ben al di sotto di 2°C, coerente con l’obiettivo di raggiungere il livello di zero emissioni nette di gas a effetto serra entro il 2050. Queste informative sono essenziali per aiutare gli investitori a valutare la capacità di una società di realizzare la transizione della propria impresa verso un mondo a basso tenore di carbonio e cogliere le opportunità di creazione di valore generate dalla transizione climatica.

Rafforzare il nostro engagement sul rischio climatico

L’anno scorso, il nostro team di stewardship si è concentrato su un universo di 440 società ad alta intensità di carbonio rappresentanti circa il 60% delle emissioni globali relative ai Campi di applicazione 1 e 2 delle società in cui investono i nostri clienti. In riferimento a queste 440 società, abbiamo votato contro 64 amministratori e 69 società e abbiamo messo “sotto osservazione” 191 società. Queste rischiano di ricevere voti contrari agli amministratori nel 2021, a meno che non dimostrino progressi significativi nella gestione e rendicontazione del rischio legato al clima, specificando i loro piani di transizione verso un’economia a zero emissioni nette. Attualmente stiamo ampliando l’universo in focus a oltre 1.000 società ad alta intensità di carbonio, che rappresentano più del 90% delle emissioni relative ai Campi di applicazione 1 e 2 delle società in cui investiamo per conto dei nostri clienti azionari quotati.

Sostenere le proposte degli azionisti

Il voto sulle proposte degli azionisti svolge un ruolo sempre più importante nelle nostre attività di stewardship sulla sostenibilità. Se concordiamo con l’intento di una proposta riguardante un rischio d’impresa rilevante (per esempio legato al clima) e riteniamo che il management dovrebbe gestire e divulgare tale rischio, sosteniamo quella proposta. Possiamo inoltre sostenere una proposta se il management è sulla strada giusta, ma noi riteniamo che il voto a favore possa accelerarne i progressi. Come investitore di lungo termine, BlackRock si è sempre impegnata a illustrare le proprie posizioni sui temi in discussione, lasciando al management tutto il tempo necessario per affrontarli, ma poiché molte questioni di sostenibilità rilevanti per le imprese richiedono azioni urgenti sarà più probabile che sosterremo la proposta di un azionista senza aspettare.

Sulla base del nostro nuovo approccio alle proposte degli azionisti, nel secondo semestre del 2020 abbiamo sostenuto il 54% di tutte le proposte ambientali e sociali, dopo avere stabilito che erano in linea con il valore a lungo termine.

Standard chiari e unificati

Siamo convinti che la convergenza della tassonomia e degli standard informativi sia essenziale per promuovere l’adozione degli investimenti allineati all’obiettivo di emissioni zero, in quanto riduce l’onere a carico delle società e promuove decisioni di investimento informate, sostenute da dati chiari e coerenti. Per la rendicontazione sulla sostenibilità, sosteniamo la convergenza verso un unico standard e abbiamo appoggiato l’approccio promosso dalla International Financial Reporting Standards Foundation. Mentre il mondo si muove verso un unico standard, BlackRock continua a sostenere la rendicontazione allineata al TCFD e al SASB.

La lettera di Larry Fink ai CEO
Nel 2020, il mondo non si è solo confrontato con la pandemia, si è anche focalizzato sulla minaccia esistenziale del cambiamento climatico. Mano a mano che nel mondo aziende, investitori si pongono l'obiettivo delle zero emissioni entro il 2050, l'economia si trasforma velocemente.
Primo piano di Larry Fink, CEO di BlackRock, che guarda dritto in camera.

Iniziative societarie di BlackRock

BlackRock sta inoltre attuando una serie di impegni a livello societario per sostenere la transizione verso un mondo a zero emissioni nette.

• Il nostro impegno alla trasparenza. Ci impegniamo a soddisfare gli stessi standard di trasparenza che chiediamo alle società in cui investono i nostri clienti. Per questo, nel 2020 abbiamo pubblicato il nostro primo rapporto conforme alle raccomandazioni TCFD (cosí come il nostro rapporto allineato alle raccomandazioni SASB). Oltre a descrivere i nostri processi riguardanti la strategia, la governance e la gestione del rischio per gestire i rischi e le opportunità legati al clima, forniamo i dati delle emissioni relative ai Campi di applicazione 1, 2, e 3 per le nostre attività aziendali, inclusi i centri dati e le trasferte dei dipendenti. Oggi le attività di BlackRock sono “carbon neutral”, un successo che abbiamo raggiunto e manteniamo adottando strategie di efficienza energetica, realizzando l’obiettivo di usare energie rinnovabili al 100% e compensando le emissioni che non potremmo eliminare altrimenti.

Nel 2021 intendiamo ampliare il nostro Campo di applicazione 3 includendo nell’informativa le emissioni aggregate attribuibili ai portafogli di investimento che gestiamo per conto dei nostri clienti, se i dati lo consentiranno. Sebbene tali emissioni continueranno a rispecchiare le decisioni di investimento dei nostri clienti e i progressi dell’economia globale verso la neutralità carbonica, crediamo che nel tempo le iniziative descritte in questa lettera serviranno a ridurre l’intensità di carbonio dei nostri investimenti e ad aumentare la percentuale di investimenti allineati all’obiettivo di emissioni zero.

• Politiche pubbliche: In linea con gli obiettivi di investimento di lungo termine dei nostri clienti, continueremo a promuovere le politiche pubbliche che contribuiscono a rendere il sistema finanziario più resiliente, sostenibile ed equo, con particolare attenzione per l’obiettivo della neutralità carbonica. Sosteniamo per esempio una tassonomia più coerente dei prodotti sostenibili per offrire agli investitori chiarezza e fiducia nei propri investimenti. Promuoviamo inoltre la creazione di un mercato globale di compensazione del carbonio che permetta ai partecipanti di effettuare transazioni sicure grazie all’uso di standard e dati chiari. Per quanto le compensazioni non possano sostituire la riduzione delle emissioni, un mercato di compensazione del carbonio avrà un ruolo importante nel passaggio delle società alle emissioni zero. Continuiamo infine a sostenere l’attuazione dei regimi di fissazione del prezzo del carbonio a livello mondiale, riducendo al minimo i costi per le comunità vulnerabili e sostenendo la crescita economica.

Conclusioni

BlackRock si impegna a realizzare l’obiettivo di una transizione giusta ed equa verso la neutralità carbonica, una transizione che oltre a trasformare l’economia globale creerà opportunità significative per gli investitori. Ci impegniamo a fornirvi le soluzioni, gli strumenti e i dati per navigare attraverso questa transizione, aiutandovi a realizzare i risultati che vorrete ottenere. Se avete domande su queste attività o desiderate approfondire alcuni aspetti per comprendere le potenziali implicazioni per gli investimenti che gestiamo per conto vostro, i nostri gestori di relazione e i product strategist sono a vostra disposizione. Siamo grati per la fiducia che riponete in noi.

In fede,

il Comitato Esecutivo Globale di BlackRock

1Fonti: Simfund, Broadridge, GBI. Dati a novembre 2020. Fondi chiusi, esclusi fondi di fondi; inclusi fondi del Mercato Monetario.
2 Fonte: BlackRock. A dicembre 2020. A scopo meramente illustrativo. Insieme che comprende 32 indici sostenibili globalmente rappresentativi ampiamente analizzati e le rispettive controparti non sostenibili. Indici non gestiti, utilizzati solo a scopo illustrativo e non indicativi della performance di alcun fondo. Non è possibile investire direttamente in un indice.
3 Fonte: BlackRock. Il 94% degli indici sostenibili ha sovraperformato durante la crisi del COVID-19 del primo trimestre 2020.

Il presente materiale è inteso solo a scopo informativo e non costituisce una consulenza in materia di investimenti, una raccomandazione o un'offerta o una sollecitazione ad acquistare o vendere titoli, fondi o strategie a qualsiasi persona in qualsiasi giurisdizione in cui un'offerta, una sollecitazione, un acquisto o una vendita sarebbe vietata ai sensi delle disposizioni normative vigenti in quella giurisdizione. Tutte le informazioni sono riferite alla data di predisposizione del documento se non altrimenti indicato e sono soggette a cambiamento senza preavviso. Affidarsi alle informazioni contenute in questo materiale è a sola discrezione del lettore. Qualsiasi investimento implica una componente di rischio.

Fino al 31 dicembre 2020, pubblicato da BlackRock Investment Management (UK) Limited, autorizzata e disciplinata dalla Financial Conduct Authority ("FCA"), l'autorità di vigilanza sui mercati finanziari del Regno Unito. Sede legale: n. 12 di Throgmorton Avenue, Londra, EC2N 2DL, Inghilterra, tel. +44 (0)20 7743 3000. Iscrizione al Registro delle Imprese in Inghilterra e Galles n. 2020394. A tutela dell'utente le telefonate potranno essere registrate. Per un elenco delle attività autorizzate svolte da BlackRock, consultare il sito web della Financial Conduct Authority.

Dal 1 gennaio 2021, qualora il Regno Unito dovesse uscire dall'Unione Europea (“UE”) senza il raggiungimento di un accordo che permetta alle imprese britanniche di proporre e fornire servizi finanziari sul territorio dell'UE, il distributore del presente materiale sarà, per i soggetti all'interno dell’Unione Europea, BlackRock (Netherlands) B.V.. BlackRock (Netherlands) B.V. è autorizzata e disciplinata dalla Netherlands Authority for the Financial Markets. Sede legale: Amstelplein 1, 1096 HA, Amsterdam, Tel: 020 – 549 5200, Iscrizione al Registro delle Imprese n. 17068311. A tutela dell’utente le telefonate potranno essere registrate.

© 2021 BlackRock, Inc. Tutti i diritti riservati. BLACKROCK e’ un marchio registrato di BlackRock, Inc. o società consociate o affiliate negli Stati Uniti o altrove. Tutti gli altri marchi appartengono ai rispettivi proprietari