Investimenti alternativi: i concetti chiave

Glossario

A | B | C | D | F | H | I | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | V

A

Investitore Accreditato - Sebbene si applichino anche altri criteri, in generale gli “Investitori Accreditati” sono persone fisiche con una disponibilità patrimoniale netta di 1 milione di dollari USA o un reddito annuo di 200.000 dollari USA (ovvero un reddito congiunto con il/la partner di 300.000 dollari USA), oppure persone giuridiche con una disponibilità patrimoniale netta di 5 milioni di dollari USA.

Alpha - Misura l’extra rendimento di un portafoglio rispetto al rendimento atteso, definito mediante comparazione con un benchmark o un modello finanziario. Più alto è l’alpha, più elevata è la sovraperformance.

B

Backwardation - Si rimanda a Roll yield.

Beta - Measure of the volatility systematic (market-related) risk, of a portfolio as compared to the overall market. The lower the beta, the lower the exposure to market risk (volatility).

Buyout - An investment in which ownership equity is acquired in an existing company or division of a company. The seller could be the parent company, public shareholders or a private equity investor. Most buyouts involve significant leverage and are known as leveraged buyouts (LBOs). If the present management of the business participates in the buyout, the transaction is known as a management buyout (MBO).

C

Commodity - Per commodity s’intende un bene tangibile, anziché un asset finanziario. Le commodity sono consumate, direttamente o indirettamente, ogni giorno da persone fisiche e comprendono beni come metalli industriali e preziosi, petrolio e gas naturale, nonché prodotti agricoli. Bibliografia: Guide to investing in commodity funds

Contango - Si rimanda a Roll yield.

Correlazione - Una misura della forza della relazione di rendimento lineare tra due asset e il loro movimento; la correlazione può assumere un valore tra +1 e -1. È possibile ottenere una maggiore diversificazione del portafoglio combinando investimenti che presentano una minore correlazione tra loro. Una correlazione pari a +1 indica che gli asset si muovono nella stessa direzione quando si verificano cambiamenti di mercato. Una correlazione pari a -1 indica invece che gli asset si muovono in direzione opposta quando si registra un cambiamento sul mercato.

Rischio di credito - Il rischio di perdita del capitale o del rendimento finanziario derivante dal mancato rimborso di un credito da parte di un debitore ovvero da un inadempimento contrattuale di un debitore.

D

Derivati - Contratti stipulati allo scopo di scambiare il valore su asset fisici o titoli sottostanti. In generale, i derivati sono utilizzati a scopo di efficienza operativa o per controllare i costi delle operazioni.

F

Fondo di fondi - Un fondo che effettua allocazioni a molteplici fondi e, teoricamente, anche a operazioni private dirette. Un vantaggio di questo approccio è che gli investitori acquisiscono un’ampia esposizione a strategie e gestori differenti per un investimento iniziale più ridotto (rispetto a investimenti separati in ogni strategia/gestore). Inoltre, un gestore professionale seleziona gli investimenti e provvede alla supervisione e alle decisioni di acquisto, vendita o riallocazione. I fondi di fondi tendono ad avere commissioni aggiuntive a copertura di tale gestione professionale.

Futures/Contratti futures - I futures sono contratti finanziari standardizzati tra due controparti, nel cui quadro l’acquirente accetta di acquistare un asset sottostante (p.es. strumenti finanziari o commodity fisiche) a una data futura e a un prezzo prestabiliti.

H

Hedge fund - Gli hedge fund sono pool privati di capitali d’investimento con ampia flessibilità in termini di acquisto o vendita di una vasta gamma di asset. Un attributo comune è che mirano a trarre profitto da inefficienze di mercato invece di fare puramente affidamento sulla crescita economica per generare rendimenti. Non esiste un unico veicolo adatto a tutte le esigenze e le tipologie delle strategie d’investimento perseguite dai singoli hedge fund sono estremamente diverse.

I

Rischio idiosincratico - Rischio che deriva dalle circostanze o caratteristiche di negoziazione di un titolo specifico, anziché dall’andamento di mercato o da altri fattori macroeconomici.

Information Ratio - Il rapporto tra gli extra rendimenti di un portafoglio rispetto a un benchmark in rapporto alla volatilità dei rendimenti stessi. L’Information Ratio misura la capacità di un gestore di portafoglio di generare extra rendimenti, ma cerca anche di definire la costanza di un gestore. Questo rapporto indica se un gestore ha superato il benchmark in misura rilevante per alcuni mesi, oppure di poco ogni mese. Di conseguenza, un Information Ratio più elevato equivale a un migliore rendimento aggiustato per il rischio (ossia sovraperformance più costanti).

Infrastrutture - Un real asset che comprende sia progetti infrastrutturali di natura economica (quali strade, ponti e servizi di pubblica utilità) che infrastrutture sociali (scuole, ospedali). Le società di infrastrutture operano spesso in monopolio fornendo una prestazione o un servizio avente uno standard concordato.

Rischio di tasso d’interesse - La sensibilità di un’obbligazione o di un fondo alle variazioni dei tassi d’interesse, misurata in base alla duration. In caso di aumento dei tassi d’interesse, un rischio di tasso d’interesse più elevato (duration maggiore) corrisponde a un calo di prezzo.

L

Leva finanziaria - L’utilizzo di strumenti finanziari o fondi presi in prestito per amplificare la performance. Nelle fasi di mercato rialziste o ribassiste, uno strumento soggetto a leva finanziaria la cui posizione coincide con il lato corretto del trend registra guadagni amplificati, mentre quello sul lato sbagliato subisce perdite amplificate.

Liquidità - La liquidità fa riferimento alla frequenza con la quale gli investitori possono accedere al loro capitale d’investimento. Quando si investe in strumenti alternativi, i termini di liquidità dei fondi specifici sono allineati ai profili di liquidità degli investimenti sottostanti. Per esempio, i fondi comuni di investimenti alternativi negoziano titoli estremamente liquidi (p.es. azioni, obbligazioni), sono valorizzati ogni giorno e in caso di rimborso restituiscono il capitale entro pochi giorni. Poiché i veicoli di fondi alternativi tradizionali - per esempio gli hedge fund - investono spesso in strumenti più complessi e meno liquidi, tendono a offrire una liquidità più limitata. Di norma, gli investitori devono comunicare preventivamente al fondo l’intenzione di ritirare il capitale e il rimborso dei proventi avviene in una successiva data prestabilita. Per altri investimenti a lungo termine, come il private equity, gli investitori rimangono impegnati per periodi di tempo più lunghi (p.es. 5 - 10 anni o più). In generale, gli investimenti meno liquidi sono destinati a offrire un rendimento più elevato - spesso definito “premio di illiquidità” per compensare tali vincoli.

Long/Short - Una strategia d’investimento che fa ricorso alla leva finanziaria per acquistare titoli per i quali si prevede un aumento di valore (posizione “long”) e vendere titoli presi in prestito per i quali si prospetta un calo di valore (“vendita allo scoperto” o “shorting”). L’obiettivo dello shorting è riacquistare gli stessi titoli a un prezzo inferiore a una data futura, traendo così profitto dalla differenza. Mentre l’investimento long-only consente di trarre profitti unicamente dalle prospettive positive per un titolo, l’investimento long/short permette a un gestore di beneficiare anche di prospettive negative.

M

Market neutral - Una strategia d’investimento che mira a coprire la totalità o gran parte del rischio di mercato acquisendo posizioni long e short che si compensano tra loro, traducendosi in un’esposizione di mercato estremamente bassa o pari a zero.

N

Esposizione netta al mercato - Un’indicazione della sensibilità di un fondo long/short alla direzione e alla volatilità dei mercati. Un’esposizione netta inferiore comporta di norma un minore impatto diretto da parte dei movimenti di mercato complessivi.

% TITOLI LONG – % TITOLI SHORT = % ESPOSIZIONE NETTA AL MERCATO

O

Option-adjusted spread (OAS) - Uno strumento di misurazione che serve a valutare le differenze di prezzo tra le obbligazioni con opzioni incorporate. Un OAS più elevato indica di norma un’obbligazione più rischiosa.

P

Private equity - Una partecipazione in una società, o parte di una società, che non sia di proprietà pubblica, quotata o negoziata su una borsa valori. In termini di investimenti, per private equity di solito s’intende l’investimento sotto forma di apporto di capitale (pool di capitali costituiti tramite fondi o investitori privati) allo scopo di attuare qualche cambiamento in una società privata, per esempio promuovere la crescita di una nuova attività, realizzare un cambiamento operativo, trasformare una società quotata in borsa in azienda privata o finanziare un’acquisizione.

Q

Acquirente Qualificato- Sebbene si applichino anche altri criteri, in generale per “Acquirenti Qualificati” s’intende persone fisiche con almeno 5 milioni di dollari USA di asset investibili ovvero persone giuridiche con almeno 25 milioni di dollari USA di asset investibili.

R

Real asset - Asset fisici che hanno un valore intrinseco come per esempio commodity, REIT, obbligazioni indicizzate all’inflazione, infrastrutture e immobili privati.

Fondo di investimento immobiliare (REIT) - Una società di proprietà di investitori, o un trust o un’associazione, che vende azioni agli investitori e investe in immobili che generano reddito.

Risk budgeting - Un approccio alla costruzione di portafoglio che si concentra sull’analisi delle principali fonti di rischio. Questo approccio prevede la volatilità attesa e la correlazione tra i titoli e gli asset sottostanti per prospettare la volatilità totale del portafoglio. I gestori di portafoglio si avvalgono del risk budgeting per allocare gli investimenti in portafoglio in linea con il livello target di rischio.

Roll yield - Il “rolling”, ossia il rinnovo, di un contratto futures consiste nella chiusura di una posizione su un contratto futures in scadenza e nell’istituzione di una posizione equivalente in un contratto sulla stessa commodity con una data di scadenza futura.

Quando la curva futures è inclinata verso l’alto, ossia si prevede un aumento del prezzo del contratto (contango), si ha un roll yield negativo (perdita).

Quando invece la curva futures è inclinata verso il basso, ossia si prevede un calo del prezzo del contratto (backwardation), si ha un roll yield positivo (profitto).

S

Indice di Sharpe - Misurazione dell’extra rendimento di un investimento per ogni unità di rischio addizionale (misurato in base alla deviazione standard) rispetto a un asset risk-free. L’indice di Sharpe indica se i rendimenti di un portafoglio siano attribuibili a un investimento oculato o a un rischio eccessivo. In altre parole, più elevato è l’indice di Sharpe, migliore è il rendimento aggiustato per il rischio, calcolato come:

S = (rendimento del portafoglio rendimento dell’asset risk-free) / deviazione standard del portafoglio

Decadimento del segnale - La velocità con cui i nuovi “segnali” di un investimento sono incorporati nel prezzo di un titolo. Un segnale può essere per esempio un analista che rivede al rialzo l’outlook per gli utili di una società. I mercati efficienti incorporano rapidamente tale informazione nel prezzo del titolo, determinando un decadimento veloce del segnale. Per contro, nei mercati inefficienti (p.es. alcuni mercati emergenti) le informazioni tendono a essere scontate con maggiore lentezza.

Deviazione standard - Una misura della volatilità totale, o rischio, di un portafoglio. La deviazione standard indica il grado di variazione dei rendimenti di un portafoglio rispetto alla media in un periodo di tempo. Una deviazione standard inferiore indica una minore varianza dei rendimenti e un conseguente livello di rischio di più basso.

T

Trasparenza - Per trasparenza s’intende il livello di comunicazioni e accesso alle informative sul portafoglio, come per esempio le partecipazioni sottostanti e i parametri di rischio (ossia non solo le performance del portafoglio). Per alcuni tipi di fondi, come per esempio i fondi comuni di investimenti alternativi, esistono disposizioni normative specifiche in materia di trasparenza e informative. Per altri tipi di fondi, la trasparenza è spesso facoltativa e a discrezione del gestore del fondo.

V

Venture capital - Finanziamenti apportati dagli investitori a start-up che hanno scarso accesso ai mercati di capitali ma un elevato potenziale di crescita. Di norma, gli investimenti in venture capital hanno un profilo di rischio elevato ma anche il potenziale di rendimenti superiori alla media.

Volatilità - Variazioni della performance di un investimento, solitamente misurate in base alla deviazione standard in rapporto a una media o un benchmark. Una volatilità elevata è associata a un rischio maggiore in quanto in presenza di ampie oscillazioni di performance è più difficile prevedere il risultato di un investimento nel lungo termine.